Che cos’è l’Edge Computing e come funziona? 

Che cos’è l’Edge Computing e come funziona?  post image

Il concetto di “edge computing” si riferisce all’elaborazione dei dati in locale, o sul “bordo” della vostra rete. Si tratta di un tipo di networking IT che mira a ridurre al minimo la larghezza di banda e la latenza, con l’obiettivo finale di accelerare i processi informatici e nel cloud. Questa elaborazione locale dei dati viene eseguita da un dispositivo vicino, come un server di bordo, un dispositivo IoT o il computer dell’utente stesso. 

Se la vostra azienda deve elaborare grandi quantità di dati ogni giorno, potrebbe trarre vantaggio dall’implementazione dell’edge computing per accelerare le operazioni. In questa guida, esploreremo in dettaglio il concetto, valuteremo i suoi vantaggi e svantaggi e chiariremo la sua relazione con il cloud computing. 

Come funziona l’edge computing? 

L’edge computing garantisce una velocità ottimale elaborando i dati il più vicino possibile alle applicazioni aziendali. In pratica, i dati vengono elaborati direttamente alla fonte, senza dover viaggiare attraverso una rete per raggiungere un data center o un cloud. Questo processo elimina il tempo di latenza dovuto al trasferimento dei dati, accelerando così i processi aziendali. 

Con l’implementazione dell’edge computing, la potenza di calcolo della vostra azienda diventa decentralizzata. Pur mantenendo un centro dati principale in loco, l’edge computing offre ai dispositivi connessi un mini centro dati per l’elaborazione dei propri dati. 

Ciò significa che i dispositivi remoti possono elaborare autonomamente i dati, anche se si trovano a chilometri di distanza dal centro dati principale. Normalmente, questa distanza comporterebbe latenza e tempi di attesa prolungati, ma con l’edge computing tali problemi sono completamente eliminati. 

Per quanto riguarda il funzionamento aziendale, l’edge computing offre risultati immediati. Dal punto di vista dell’analisi dati, consente di ottenere insight istantanei poiché i dati non devono viaggiare fino al cloud centrale per essere elaborati. 

Inoltre, se i vostri dipendenti operano in un grande magazzino o in un’area con connettività Internet limitata, l’edge computing consente loro di svolgere i processi senza problemi, senza essere rallentati dalla velocità limitata della connessione. 

Qual è il rapporto tra edge computing e cloud computing? 

Sebbene i concetti di edge computing e cloud computing abbiano un certo grado di sovrapposizione, esistono distinte differenze concettuali tra i due. L’edge computing può sostenere, semplificare e accelerare i processi basati sul cloud. 

Tuttavia, poiché l’edge computing elabora i dati a livello locale, l’utilizzo di questa tecnologia comporta meno processi di cloud computing. L’edge può gestire l’elaborazione intensiva dei dati che altrimenti verrebbe eseguita nel cloud. 

Ciò solleva la domanda: quali sono le differenze tra cloud computing ed edge computing? 

Le principali differenze sono: 

– Il cloud computing è centralizzato, mentre l’edge computing è decentralizzato. 

– Il cloud computing può presentare un’elevata latenza, mentre l’edge computing offre ritardi minimi e bassa latenza. 

– Il cloud computing offre massima potenza di elaborazione e calcolo, mentre l’edge computing fornisce un livello limitato e personalizzato di potenza di elaborazione e calcolo. 

Esempi di Utilizzo dell’Edge Computing 

Per comprendere meglio l’utilizzo pratico dell’edge computing nel mondo reale, ecco alcuni casi d’uso già consolidati: 

– Città Intelligenti: Le città intelligenti integrano veicoli, energia, abitazioni e infrastrutture intelligenti. Ogni componente di una città intelligente richiede un certo grado di edge computing per operare alla velocità del quotidiano. Ad esempio, semafori intelligenti, telecamere di sorveglianza e altri sensori possono essere dotati di tecnologia di edge computing per permettere analisi e azioni più rapide. 

– Veicoli Autonomi: Anche i veicoli autonomi possono sfruttare l’edge computing per una guida fluida. Questi veicoli sono equipaggiati con sensori progettati per rilevare la velocità degli altri veicoli e le condizioni stradali, entrambi gli aspetti che possono essere analizzati e gestiti tramite edge computing. 

– Internet delle Cose (IoT): Questa tecnologia di elaborazione remota consente ai dispositivi IoT di operare in modo indipendente. Grazie alla bassa latenza, questi dispositivi possono elaborare informazioni, eseguire operazioni di calcolo e memorizzare dati in modo fluido e senza interruzioni. 

– Reti Intelligenti: L’edge computing trova applicazione anche nelle reti intelligenti. I sensori utilizzati per monitorare l’uso dell’energia possono essere dotati di tecnologia di edge computing per registrare e analizzare in tempo reale le variazioni di temperatura e clima. Basandosi su questa analisi rapida, è possibile adattare l’utilizzo dell’energia in base alla temperatura attuale. 

– Telemedicina: Nel settore sanitario, l’edge computing è ampiamente utilizzato, specialmente quando è richiesta un’elaborazione istantanea e remota dei dati. Gli operatori sanitari possono utilizzare dispositivi edge per analizzare rapidamente le informazioni sanitarie, consentendo un monitoraggio e una diagnosi più tempestivi. 

– Industria: L’edge computing ha semplificato le operazioni di produzione. Nelle linee di assemblaggio remote, dove possono sorgere problemi in modo imprevisto, l’edge computing è in grado di analizzare i processi e fornire interventi rapidi quando necessario, migliorando l’efficienza complessiva delle operazioni. 

– Agricoltura e Allevamento: L’edge computing è diventato un’aggiunta comune negli strumenti agricoli. Gli agricoltori utilizzano dispositivi abilitati all’edge per analizzare il terreno, la temperatura e l’umidità da remoto. Alcuni sistemi di irrigazione sono stati impostati con tecnologia edge per monitorare i livelli di umidità del terreno, ottimizzando così l’irrigazione e migliorando la gestione delle risorse. 

– Retail: La tecnologia edge computing sta diventando sempre più comune nei dispositivi wireless utilizzati nei punti vendita al dettaglio. Anche i negozi situati lontano dal centro dati principale di un’azienda possono beneficiare dell’edge computing per semplificare i processi di vendita e gestione. 

Dato il vasto numero di casi d’uso dell’edge computing, ci si aspetta che l’adozione di questa soluzione continui a crescere progressivamente nei prossimi anni. Un recente studio condotto da Industry Vertical prevede un tasso di crescita annuale del 37,9% fino al 2030. 

I pro e i contro dell’edge computing 

Ecco i vantaggi e gli svantaggi dell’implementazione della tecnologia edge: 

Pro: 
– Alleggerisce la pressione sull’intera rete: L’edge computing non solo beneficia dei dispositivi edge, ma anche allevia il carico sulla rete informatica aziendale. Con meno dati elaborati dal centro dati principale, si riducono i rischi di congestione della rete. 

– Dati in tempo reale: L’edge computing fornisce dati immediati, consentendo tempi di risposta più rapidi. Questa caratteristica lo rende ideale per situazioni di emergenza, dove è necessario prendere decisioni rapide basate su un’analisi dei dati affidabile. 

– Riduzione dei costi: Riducendo la pressione sulla rete e i costi di trasmissione dati, l’edge computing può portare a significativi risparmi aziendali. 

– Maggiore sicurezza: Le informazioni sensibili rimangono sui singoli dispositivi anziché essere conservate in un unico luogo centralizzato. Sebbene il cloud centrale debba garantire un livello adeguato di sicurezza, concentrare tutti i dati aziendali in un’unica posizione comporta rischi. Mantenendo i dati decentralizzati, è possibile garantire una maggiore dispersione e protezione delle informazioni sensibili. 

Contro: 

Complessità: Alcuni potrebbero considerare l’architettura dell’edge computing più complessa rispetto a quelle tradizionali, a causa dell’implicazione di diversi dispositivi indipendenti. Ciò può comportare una certa difficoltà nell’implementazione e nella gestione. 

– Costi Iniziali: Nonostante l’edge computing possa portare a risparmi nel lungo periodo, richiede un investimento iniziale significativo per l’installazione della nuova infrastruttura di rete. 

Come YourShortlist può aiutarvi nell’integrazione dell’edge computing nella vostra azienda: 

Date le considerazioni riguardo al costo iniziale, è fondamentale assicurarsi di investire nella piattaforma di edge computing più adatta alle esigenze della vostra azienda. 

Il nostro team di YourShortlist è dedicato ad assistere le aziende nell’individuare il software che meglio si adatta alle loro necessità. Attraverso una semplice consultazione, siamo in grado di comprendere le vostre esigenze software e di accoppiarle con i fornitori della nostra vasta banca dati, composta da oltre 2.400 partner software. 

Successivamente, presenteremo i risultati di questa analisi in una lista ristretta e non vincolante, dalla quale potrete selezionare l’opzione più adatta alle vostre esigenze. 

Non esitate a contattarci oggi stesso per avviare il vostro percorso di approvvigionamento dell’edge computing.